Acido alfa lipoico (ALA)

20 aprile 2021

I sostenitori dell'ALA fanno affermazioni che vanno dagli effetti benefici per il trattamento di condizioni come il diabete e l'HIV al miglioramento della perdita di peso.

Acido alfa lipoico (ALA) (1077-28-7) Specifications

Nome e Cognome: Acido alfa lipoico (ALA)
CAS: 1077-28-7
Purezza 98%
Formula molecolare: C8H14O2S2
Peso molecolare: X
Punto di fusione: 60 – 62 ° C (140 – 144 ° F; 333 – 335 K)
Nome chimico: Acido (R) -5- (1,2-ditiolan-3-il) pentanoico;

acido α-lipoico; Acido alfa lipoico; Acido tiottico; Acido 6,8-ditioottanoico

Sinonimi: Acido (±) -α-lipoico, acido (±) -1,2-ditiolano-3-pentanoico, acido 6,8-ditioottanoico, acido DL -α-lipoico, acido DL -6,8-tioottico, Lip (S2 )
Chiave InChI: AGBQKNBQESQNJD-UHFFFAOYSA-N
Metà vita: L'emivita dell'ALA somministrato per via orale è di soli 30 min
solubilità: Leggermente solubile in acqua (0.24 g / L); Solubilità in etanolo 50 mg / mL
Condizioni di conservazione: 0-4 C per il breve termine (da giorni a settimane) o -20 C per il lungo termine (mesi)
Utilizzo: L'acido alfa-lipoico viene utilizzato nel corpo per abbattere i carboidrati e per produrre energia per gli altri organi del corpo. L'acido alfa-lipoico sembra funzionare come antiossidante, il che significa che potrebbe fornire protezione al cervello in condizioni di danni o lesioni.
Aspetto: Cristalli gialli aghiformi

 

Acido alfa lipoico (ALA) (1077-28-7) Spettro NMR

 

Acido alfa lipoico (ALA) (1077-28-7) - Spettro NMR

Se hai bisogno di COA, MSDS, HNMR per ogni lotto di prodotto e altre informazioni, contatta il nostro marketing manager.

 

Acido alfa lipoico (ALA) (1077-28-7)?

L'acido alfa-lipoico è un composto che si trova naturalmente all'interno di ogni cellula del corpo umano. Il suo ruolo principale è convertire lo zucchero nel sangue (glucosio) in energia utilizzando l'ossigeno, un processo denominato metabolismo aerobico. L'acido alfa-lipoico è anche considerato un antiossidante, il che significa che può neutralizzare i composti nocivi chiamati radicali liberi che danneggiano le cellule a livello genetico.

Ciò che rende l'acido alfa-lipoico così unico è che è solubile sia in acqua che in grasso. Ciò significa che può fornire energia immediatamente o immagazzinarla per un utilizzo futuro.

L'acido alfa-lipoico può anche riciclare gli antiossidanti "usati", tra cui vitamina C, vitamina E e un potente composto di amminoacidi noto come glutatione.1 Ogni volta che questi antiossidanti neutralizzano un radicale libero, destabilizzano e diventano essi stessi radicali liberi. L'acido alfa-lipoico aiuta a ripristinarli assorbendo gli elettroni in eccesso e convertendoli nella parte posteriore nella loro forma stabile.

L'acido alfa-lipoico viene talvolta assunto come integratore presumendo che possa migliorare alcune funzioni metaboliche, tra cui bruciare i grassi, produzione di collagene e controllo della glicemia. Ci sono prove crescenti di almeno alcune di queste affermazioni.

 

Benefici dell'acido alfa lipoico (ALA) (1077-28-7)

Diabete

Da tempo si presume che l'acido alfa-lipoico possa aiutare nel controllo del glucosio aumentando la velocità con cui lo zucchero nel sangue viene metabolizzato. Questo potrebbe potenzialmente aiutare nel trattamento del diabete, una malattia caratterizzata da livelli di glucosio nel sangue anormalmente alti.

Una revisione sistematica del 2018 e una meta-analisi di 20 studi randomizzati controllati su persone con disturbi metabolici (alcuni avevano il diabete di tipo 2, altri avevano altri disturbi metabolici) hanno scoperto che l'integrazione di acido lipoico ha abbassato la glicemia a digiuno, la concentrazione di insulina, la resistenza all'insulina e l'emoglobina nel sangue Livelli A1C.

 

dolore neuropatico

La neuropatia è il termine medico usato per descrivere il dolore, l'intorpidimento e le sensazioni anormali causate da danni ai nervi. Spesso, il danno è causato dallo stress ossidativo posto sui nervi da malattie croniche come diabete, malattia di Lyme, fuoco di Sant'Antonio, malattie della tiroide, insufficienza renale e HIV.

Alcuni ritengono che l'acido alfa-lipoico, somministrato in dosi sufficientemente elevate, possa contrastare questo stress esercitando una potente attività antiossidante. Ci sono state prove di questo effetto nelle persone con neuropatia diabetica, una condizione potenzialmente debilitante sperimentata nelle persone con diabete avanzato.

Una revisione del 2012 degli studi dei Paesi Bassi ha concluso che una dose giornaliera di 600 mg per via endovenosa di acido alfa-lipoico somministrata per tre settimane ha fornito "una riduzione significativa e clinicamente rilevante del dolore neuropatico".

Come con i precedenti studi sul diabete, gli integratori orali di acido alfa-lipoico erano generalmente meno efficaci o non avevano alcun effetto.

 

Perdita di peso

La capacità dell'acido alfa-lipoico di aumentare il consumo di calorie e promuovere la perdita di peso è stata esagerata da molti guru della dieta e produttori di integratori. Detto questo, ci sono prove crescenti che l'acido alfa-lipoico può influenzare il peso, anche se in modo modesto.

Una revisione del 2017 degli studi dell'Università di Yale ha rilevato che gli integratori di acido alfa-lipoico, con dosi comprese tra 300 e 1,800 mg al giorno, hanno contribuito a una perdita di peso media di 2.8 libbre rispetto a un placebo.

Non c'era alcuna associazione tra la dose di integratore alfa-lipoico e la quantità di perdita di peso. Inoltre, la durata del trattamento sembra influenzare l'indice di massa corporea (BMI) di una persona, ma non il peso effettivo della persona.

Ciò significa che, mentre sembra che tu possa perdere peso solo così tanto con l'acido alfa-lipoico, la tua composizione corporea può migliorare poiché il grasso viene gradualmente sostituito dalla massa muscolare magra.

 

Colesterolo alto

Si ritiene da tempo che l'acido alfa-lipoico influenzi il peso e la salute alterando la composizione lipidica (grasso) nel sangue. Ciò include l'aumento del colesterolo "buono" delle lipoproteine ​​ad alta densità (HDL) e la riduzione del colesterolo "cattivo" delle lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) e dei trigliceridi. Ricerche recenti suggeriscono che potrebbe non essere così.

In uno studio del 2011 condotto in Corea, 180 adulti hanno fornito da 1,200 a 1,800 mg di acido alfa-lipoico hanno perso il 21% in più di peso rispetto al gruppo placebo dopo 20 settimane, ma non hanno riscontrato miglioramenti nel colesterolo totale, LDL, HDL o trigliceridi.

Infatti, dosi più elevate di acido alfa-lipoico hanno conferito aumenti del colesterolo totale e delle LDL nei partecipanti allo studio.

 

Pelle danneggiata dal sole

I produttori di cosmetici spesso amano vantarsi che i loro prodotti beneficiano delle proprietà "antietà" dell'acido alfa-lipoico. La ricerca suggerisce che potrebbe esserci qualche credito a queste affermazioni. Un articolo di revisione rileva che è un potente antiossidante ed è stato studiato per i suoi effetti protettivi contro i danni da radiazioni.

 

Acido alfa lipoico (ALA) (1077-28-7) usa?

L'acido alfa-lipoico o ALA è un composto naturale prodotto nel corpo. Svolge funzioni vitali a livello cellulare, come la produzione di energia. Finché sei sano, il corpo può produrre tutto l'ALA di cui ha bisogno per questi scopi. Nonostante ciò, recentemente c'è stato molto interesse nell'uso degli integratori ALA. I sostenitori dell'ALA fanno affermazioni che vanno dagli effetti benefici per il trattamento di condizioni come il diabete e l'HIV al miglioramento della perdita di peso.

 

Acido alfa lipoico (ALA) (1077-28-7) dosaggio

Sebbene sia considerato sicuro, non ci sono linee guida che dirigano l'uso appropriato dell'acido alfa-lipoico. La maggior parte degli integratori orali sono venduti in formulazioni che vanno da 100 a 600 mg. Sulla base della maggior parte delle prove attuali, si presume che una dose massima giornaliera fino a 1,800 mg sia sicura negli adulti.

Detto questo, tutto, dal peso corporeo e dall'età alla funzionalità epatica e renale, può influire su ciò che è sicuro per te come individuo. Come regola generale, è meglio essere prudenti e optare sempre per una dose più bassa.

Gli integratori di acido alfa lipoico possono essere trovati online e in molti negozi di alimenti naturali e farmacie. Per il massimo assorbimento, gli integratori dovrebbero essere assunti a stomaco vuoto.

 

Polvere di acido alfa-lipoico in vendita(Dove acquistare polvere di acido alfa-lipoico alla rinfusa)

La nostra azienda intrattiene relazioni a lungo termine con i nostri clienti perché ci concentriamo sul servizio clienti e sulla fornitura di ottimi prodotti. Se sei interessato al nostro prodotto, siamo flessibili con la personalizzazione degli ordini per soddisfare le tue esigenze specifiche e il nostro rapido tempo di consegna sugli ordini garantisce che avrai un ottimo assaggio dei nostri prodotti in tempo. Ci concentriamo anche sui servizi a valore aggiunto. Siamo disponibili per domande e informazioni di servizio a supporto della tua attività.

Siamo un fornitore professionale di polvere di acido alfa-lipoico da diversi anni, forniamo prodotti a prezzi competitivi e il nostro prodotto è della massima qualità e viene sottoposto a severi test indipendenti per garantire che sia sicuro per il consumo in tutto il mondo.

 

Referenze

  1. Haenen, GRMM; Bast, A (1991). “Rimozione dell'acido ipocloroso da parte dell'acido lipoico”. Farmacologia biochimica. 42 (11): 2244–6. doi: 10.1016 / 0006-2952 (91) 90363-A. PMID 1659823.
  2. Biewenga, GP; Haenen, GR; Bast, A (settembre 1997). “La farmacologia dell'acido lipoico antiossidante”. Farmacologia generale. 29 (3): 315–31. doi: 10.1016 / S0306-3623 (96) 00474-0. PMID 9378235.
  3. Schupke, H; Hempel, R; Peter, G; Hermann, R; et al. (Giugno 2001). "Nuove vie metaboliche dell'acido alfa-lipoico". Metabolismo e disposizione dei farmaci. 29 (6): 855–62. PMID 11353754.
  4. Acker, DS; Wayne, WJ (1957). “Acidi α-lipoici otticamente attivi e radioattivi”. Giornale della American Chemical Society. 79 (24): 6483–6487. doi: 10.1021 / ja01581a033.
  5. Hornberger, CS; Heitmiller, RF; Gunsalus, IC; Schnakenberg, GHF; et al. (1952). “Preparato sintetico di acido lipoico”. Giornale della American Chemical Society. 74 (9): 2382. doi: 10.1021 / ja01129a511.