Polvere di palmitoiletanolamide (PEA)

7 aprile 2020

Cofttek è il miglior produttore di polvere di palmitoiletanolamide (PEA) in Cina. La nostra fabbrica ha un sistema completo di gestione della produzione (ISO9001 e ISO14001), con una capacità di produzione mensile di 3200 kg.

 


Status: In produzione di massa
Unità: 1 kg / sacco, 25 kg / fusto

Video in polvere di palmitoiletanolamide (PEA) (544-31-0)

 

Polvere di palmitoiletanolamide (PEA) Specifications

 

Nome e Cognome: Palmitoiletanolamide (PEA)
CAS: 544-31-0
Purezza 98% PEA micronizzato ; 98% in polvere
Formula molecolare: C
Peso molecolare: X
Punto di fusione: 93 a 98 ° C
Nome chimico: Idrossietilpalmitamide Palmidrol N-Palmitoiletanolammina Palmityletanolamide
Sinonimi: palmitoiletanolamide

Palmidrol

N- (2-idrossietil) hexadecanamide

N-palmitoylethanolamine

Chiave InChI: HXYVTAGFYLMHSO-UHFFFAOYSA-N
Metà vita: per 8 ore
solubilità: Solubile in DMSO, metanolo, acqua
Condizioni di conservazione: 0-4 C per il breve termine (da giorni a settimane) o -20 C per il lungo termine (mesi)
Utilizzo: La palmitoiletanolamide (PEA) appartiene alla famiglia degli endocannabinoidi, un gruppo di ammidi di acidi grassi. È stato dimostrato che la PEA ha attività analgesica e antinfiammatoria ed è stata utilizzata in numerosi studi controllati incentrati sulla gestione del dolore cronico tra pazienti adulti con diverse condizioni cliniche sottostanti.
Aspetto: Polvere bianca

 

Palmitoiletanolamide (544-31-0) Spettro NMR

Palmitoiletanolamide (544-31-0) - Spettro NMR

Se hai bisogno di COA, MSDS, HNMR per ogni lotto di prodotto e altre informazioni, contatta il nostro marketing manager.

 

La palmitoiletanolamide è un'ammide di acidi grassi endogeni che rientra nella classe degli agonisti dei fattori nucleari. Si trova naturalmente in alimenti come la soia, le arachidi lecitina e il corpo umano.

La palmitoiletanolamide è stata scoperta per la prima volta nei primi anni '1940. Gli scienziati hanno scoperto per la prima volta che il consumo di tuorlo d'uovo in polvere promuoveva una risposta immunitaria sana nei bambini e riduceva il rischio di sviluppare la febbre reumatica. Ulteriori ricerche hanno concluso che i tuorli d'uovo contenevano un composto speciale, ad esempio PEA. La PEA è stata trovata anche in cibi integrali come arachidi e soia, che aiutano a fornire una forte immunità e benefici per la salute.

Oltre ad essere presente in alcuni alimenti, la PEA si trova anche nel nostro corpo in modo naturale. La sostanza chimica è prodotta nel nostro corpo da molte delle nostre cellule come parte di una risposta immunitaria sana. La PEA è prodotta appositamente dal nostro corpo in risposta all'infiammazione. È noto per gestire il nostro dolore nel corpo proteggendo il nostro sistema immunitario da reazioni eccessive e promuove una sana reazione immunitaria e infiammatoria nel corpo.

La polvere di palmitoiletanolamide viene utilizzata principalmente come medicinale per il dolore, la fibromialgia, il dolore neuropatico, la sclerosi multipla, la sindrome del tunnel carpale e molte altre condizioni.

 

Palmitoiletanolamide e la famiglia dei cannabinoidi

La palmitoiletanolamide non deriva necessariamente dalla cannabis, ma può essere considerata parte della famiglia dei cannabinoidi. La PEA funziona in modo molto simile al CBD (cannabidiolo), che è uno dei principali composti della cannabis ma non ha effetti psicogeni. I prodotti CBD sono molto popolari in questi giorni e sono disponibili in quasi tutto, dagli oli alle creme e ai prodotti alimentari. I prodotti CBD sono utilizzati anche per molti potenziali benefici per la salute, tra cui la salute mentale, dei nervi e delle articolazioni.

Anche la PEA è un cannabinoide, ma viene analizzata come un endocannabinoide come viene prodotto all'interno del corpo. Tuttavia, è diverso dal cannabidiolo e dal tetraidrocannabinolo poiché il corpo non produce naturalmente queste sostanze chimiche.

 

Meccanismo d'azione

La palmitoiletanolamide attiva il PPAR alfa brucia-grassi, energetico e antinfiammatorio. Quando queste proteine ​​chiave vengono attivate, la PEA interrompe l'azione dei geni in grado di promuovere l'infiammazione e riduce la produzione di diverse sostanze infiammatorie. La PEA riduce anche l'attività del gene FAAH che scompone il cannabinoide naturale anandamide e massimizza i livelli di anandamide nel corpo. L'anandamide è responsabile della riduzione del dolore, della calma della mente e della promozione del rilassamento nel corpo.

La PEA è anche nota per legarsi alle cellule del corpo e ridurre il dolore e il gonfiore. Contiene acido palmitico nella sua struttura, che aiuta il corpo a produrre Palmitoiletanolamide nel corpo.

Secondo alcuni scienziati, il semplice aumento dell'assunzione di acido palmitico non influirà sulla produzione di PEA. Questo perché il tuo corpo utilizzerà la PEA nel tuo corpo solo quando ha bisogno di curare l'infiammazione o il dolore. Ciò si traduce in livelli di PEA nel corpo che normalmente variano durante il giorno.

Il modo migliore per ottenere i benefici della PEA è consumare cibi ricchi di PEA o integratori standardizzati.

 

Benefici e applicazioni della polvere di palmitoiletanolamide

È stato dimostrato che la PEA ha proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie ed è stata utilizzata per la gestione del dolore cronico tra gli adulti con molteplici condizioni cliniche sottostanti. Ad esempio, può fornire un effetto utile come coadiuvante per il trattamento della lombalgia nei pazienti più anziani o può essere utilizzato da solo per la gestione del dolore cronico nei pazienti critici al posto degli analgesici tradizionali che hanno un alto rischio di effetti avversi.

Risultati promettenti sono stati dimostrati nel trattamento delle radicolopatie non chirurgiche con una formulazione ultramicronizzata di PEA e la terapia di combinazione con acido alfa-lipoico per ridurre la prostatite cronica/sindrome del dolore pelvico cronico.

Di seguito sono riportati alcuni grandi vantaggi della PEA:

 

· Pain Relief

Ci sono alcune prove che convalidano la capacità della PEA di ridurre il dolore severo. La PEA è stata studiata in oltre 6mila persone e 30 studi clinici dal 1070. Tuttavia, lo studio spesso non è riuscito a distinguere tra dolore neuropatico e non neuropatico. Il vantaggi di palmitoiletanolamide per il dolore neuropatico sono meno chiare a causa delle informazioni finora meno sufficienti.

Un'altra restrizione era che la maggior parte di questi studi mancava di un controllo con placebo ed è necessaria una ricerca di alta qualità per decidere l'efficacia della PEA nell'alleviare diversi tipi di dolore.

In un sondaggio di 12 studi sull'uomo, gli integratori di PEA hanno mostrato efficacia nella riduzione della potenza del dolore cronico e neuropatico senza gravi effetti collaterali. Queste 12 persone ricevevano in genere integratori di PEA con dosaggi compresi tra 200 e 1200 mg/giorno per oltre 3-8 settimane. Il supplemento ha impiegato circa due settimane per raggiungere lo stato antidolorifico. Prenderlo per un periodo più lungo ha nutrito i suoi effetti senza causare effetti negativi.

Un altro studio eseguito con 300 o 600 mg/die di PEA ha mostrato una forte riduzione del dolore da sciatica in uno studio cardine su oltre 600 persone. La PEA ha ridotto il dolore di oltre il 50% in sole 3 settimane, cosa che difficilmente si ottiene con la maggior parte degli antidolorifici.

 

· Salute e rigenerazione del cervello

La PEA è anche nota per essere utile per le malattie neurodegenerative e l'ictus. Si ritiene che il supplemento migliori la funzione cerebrale aiutando le cellule cerebrali a sopravvivere e a ridurre l'infiammazione.

In uno studio su 250 pazienti con ictus, una formulazione di PEA con luteolina ha mostrato segni di miglioramento del recupero. Si dice anche che abbia un effetto benefico sulla buona salute del cervello, sulle capacità cognitive e sul funzionamento quotidiano del cervello. Gli effetti sono stati evidenti dopo 30 giorni di integrazione e quando dopo due mesi di integrazione è stato notato un miglioramento maggiore.

Sia con luteolina che da sola, è stato osservato che la PEA previene la malattia di Parkinson nei topi quando viene utilizzata con luteolina. Riduce il danno nel cervello proteggendo i neuroni della dopamina. Tuttavia, sono necessari studi clinici standard per verificare questi risultati.

Un altro studio ha dimostrato che la PEA con luteolina ha contribuito a migliorare i fattori neurotrofici come BDNF e NGF che sono piccole proteine ​​​​potenti utili per creare nuove cellule cerebrali. Ha potenziato la capacità del cervello di rigenerare nuove cellule e tessuti dopo un danno angosciante al midollo spinale o al cervello. Quando la PEA insieme alla luteolina è stata usata nei topi, ha migliorato la guarigione dei nervi nei topi con lesioni del midollo spinale.

A causa della presenza naturale dei cannabinoidi nella PEA, gli effetti hanno mostrato un miglioramento nel comportamento e nell'umore dei pazienti. Ha mostrato un ridotto rischio di convulsioni nei topi. Tuttavia, i suoi effetti sulle convulsioni devono ancora essere studiati nell'uomo e sono necessari ulteriori studi per verificarlo.

 

· Effetti sul cuore

Un attacco di cuore si verifica a causa del blocco dei vasi sanguigni diretti al cuore. È noto che la PEA recupera i danni ai tessuti cardiaci e aumenta il flusso sanguigno al cuore, il che aiuta a ridurre al minimo i casi di infarto. Uno studio sui topi ha anche mostrato l'abbassamento dei livelli di citochine infiammatorie nei cuori.

L'uso della PEA ha anche ridotto il livello di ipertensione nei ratti e ha prevenuto il danno renale riducendo le sostanze infiammatorie. Restringendo i vasi sanguigni, la PEA è stata efficace nel bloccare gli enzimi e i recettori che aumentano la pressione sanguigna.

 

· Segni di depressione

In uno studio recente, 58 persone che soffrono di depressione sono state trattate con PEA. Ai pazienti sono state somministrate dosi di 1.2 g al giorno per oltre 6 settimane. Ciò ha comportato un rapido miglioramento dell'umore e dei sintomi generali. La PEA quando aggiunta al rimedio antidepressivo, ad esempio il citalopram, riduce i sintomi della depressione di un 50% standard.

 

· I sintomi del comune raffreddore

Un altro studio ha dimostrato che la PEA è un rimedio efficace per combattere il virus dell'influenza che causa il comune raffreddore. In alcuni primi sondaggi su oltre 4mila persone, la PEA è stata in grado di manifestare un impatto positivo sull'immunità e ha contribuito a ridurre i sintomi simil-influenzali nei pazienti.

In un altro studio, a 900 giovani soldati sono stati somministrati circa 1,200 mg di PEA che hanno diminuito la durata del raffreddore e guarito sintomi come mal di gola, naso che cola, febbre e mal di testa.

 

· Infiammazione intestinale

Ultimo ma non meno importante, la PEA è stata utilizzata con successo per far rivivere i segni della malattia infiammatoria intestinale (IBS) negli animali. Gli integratori di PEA, quando testati su topi con infiammazione cronica dell'intestino, hanno aiutato a normalizzare il movimento intestinale e hanno prevenuto efficacemente i danni al rivestimento intestinale.

Il danno o l'infiammazione intestinale è causato dalla colite ulcerosa che può portare al rischio di cancro. L'uso della PEA ha impedito al normale tessuto intestinale di promuovere la crescita eccessiva del cancro nei topi. La PEA riduce le citochine infiammatorie e la crescita dei neutrofili e delle cellule immunitarie che intensificano i sintomi del danno intestinale.

 

Fonti alimentari di palmitoiletanolamide

Sebbene la PEA sia un acido grasso saturo, includere più grassi saturi nella dieta farà più male che bene. Il consumo di cibi ricchi di grassi saturi non aumenterà la produzione di PEA del tuo corpo, ma aumenterà il rischio di sviluppare varie malattie croniche e infiammatorie.

Alimenti come i prodotti a base di soia, la lecitina di soia, le arachidi e l'erba medica sono alcune ottime fonti di PEA. Le persone con allergie alle noci dovrebbero necessariamente saltare le arachidi e consumare altri alimenti. Il tuorlo d'uovo è un'altra buona fonte e può essere consumato da persone che non hanno sensibilità alle uova. I consumatori possono anche prendere in considerazione l'assunzione di integratori di PEA in quanto sono una scelta più sicura ed efficace.

 

Dosaggio e sicurezza degli integratori di PEA

Secondo studi clinici, potrebbero essere necessari almeno 600 mg/die per alleviare il dolore ai nervi e dosi di 1.2 g/die potrebbero essere usate per trattare il dolore ai nervi diabetici.

Per i pazienti diabetici che soffrivano di problemi agli occhi, dosi fino a 1.8 g/die erano efficaci per ridurre i danni ai nervi oculari.

Per la cura del comune raffreddore, il dosaggio standard era di 1.2 g/giorno di PEA.

Parla con il tuo medico prima di assumere integratori di PEA poiché la PEA non è stata approvata dalla FDA per assumere dosi maggiori.

Il consumo di polvere o integratori di palmitoiletanolamide in piccole dosi limitate è generalmente considerato sicuro. Tuttavia, sono necessari studi clinici più avanzati per dosi più elevate. L'integrazione a lungo termine di PEA è anche nota per essere sicura secondo alcuni studi su piccola scala.

Alcuni produttori della fabbrica del produttore di PEA consigliano di dividere la dose totale in due porzioni e di consumarla durante il giorno. In alcuni casi, la PEA micronizzata, che in parole semplici è una polvere fine di palmitoiletanolamide, è nota per essere assorbita meglio nel corpo e gli scienziati considerano la forma in polvere superiore ad altre forme.

 

Effetti collaterali PEA

Il consumo orale di palmitoiletanolamide è generalmente considerato sicuro per la maggior parte degli adulti se usato fino a 3 mesi. Ad oggi, non sono state identificate complicanze gravi o interazioni farmacologiche. Tuttavia, non ci sono abbastanza informazioni per dire che il farmaco può essere sicuro se usato per più di tre mesi. Gli effetti collaterali possono includere mal di stomaco, che è molto raro.

Per essere più chiari, la PEA non ha causato gravi complicazioni in nessuno degli studi di cui sopra, ma manca ancora di studi di sicurezza adeguati. Inoltre, non ci sono prove sufficienti per calcolare la quantità di efficacia della PEA nei pazienti con questi tipi di dolore.

 

Gravidanza e bambini

La PEA è generalmente considerata sicura per l'uso da parte degli adulti e un paio di studi hanno anche mostrato rischi da meno a nulli nei bambini. Ma studi più ampi dovrebbero verificare la sicurezza della PEA nei bambini. A causa della mancanza di dati clinici sufficienti, si suggerisce alle donne in gravidanza e in allattamento di seguire una cautela e consultare un medico prima di assumere qualsiasi integratore di PEA.

 

Conclusione

La PEA ha ridotto diversi effetti avversi e dolore migliorando la qualità della vita. I suoi studi supportano la sicurezza e l'efficienza dell'acido grasso e sono raccomandati sicuri nell'uso clinico della PEA. Il supplemento è più efficace per le sindromi da compressione, tra cui la sindrome del tunnel carpale e il dolore sciatico. L'integrazione di PEA è anche facile da assumere e può essere somministrata per via orale.

Ricordati di consultare un medico prima di assumere qualsiasi integratore di PEA poiché dosi più elevate di PEA possono portare ad alcune complicazioni. Sebbene le complicanze siano per lo più lievi e non gravi, la PEA non deve essere utilizzata come sostituto delle terapie mediche approvate. Tuttavia, i benefici e gli studi sopra descritti sono stati condotti principalmente su animali e cellule. Manca ancora l'evidenza clinica stabile.

Sono necessari ulteriori studi sull'uomo per determinare gli effetti della PEA sulla salute dell'intestino, sul cuore e sul rilascio di istamina.

 

Polvere di palmitoiletanolamide (PEA) in vendita e dove acquistare polvere di palmitoiletanolamide (PEA) sfusa

La nostra azienda intrattiene relazioni a lungo termine con i nostri clienti perché ci concentriamo sul servizio clienti e sulla fornitura di ottimi prodotti. Se sei interessato al nostro prodotto, siamo flessibili con la personalizzazione degli ordini per soddisfare le tue esigenze specifiche e il nostro rapido tempo di consegna sugli ordini garantisce che avrai un ottimo assaggio dei nostri prodotti in tempo. Ci concentriamo anche sui servizi a valore aggiunto. Siamo disponibili per domande e informazioni di servizio a supporto della tua attività.

Siamo un fornitore professionale di polvere di Palmitoiletanolamide (PEA) da diversi anni, forniamo prodotti a prezzi competitivi e il nostro prodotto è di altissima qualità e sottoposto a test rigorosi e indipendenti per garantire che sia sicuro per il consumo in tutto il mondo.

 

Referenze

  • Hansen HS. Palmitoiletanolamide e altri congeneri di anandamide. Ruolo proposto nel cervello malato. Exp Neurol. 2010; 224 (1): 48-55
  • Petrosino S, Iuvone T, Di Marzo V. N-palmitoil-etanolamina: biochimica e nuove opportunità terapeutiche. Biochimie. 2010; 92 (6): 724-7
  • Cerrato S, Brazis P, della Valle MF, Miolo A, Puigdemont A. Effetti della palmitoiletanolamide sull'istamina indotta immunologicamente, rilascio di PGD2 e TNFα dai mastociti della pelle canina. Veterinario Immunol Immunopathol. 2010; 133 (1): 9-15
  • Palmitoiletanolamide (PEA): benefici, dosaggio, usi, integratore