Cos'è l'anandamide (AEA)

Anandamide (AEA), noto anche come la molecola della beatitudine, o N-arachidonoiletanolammina (AEA), è un neurotrasmettitore di acidi grassi. Il nome Anadamida (AEA) deriva dal sanscrito della gioia "Ananda". Raphael Mechoulam ha coniato il termine. Come, insieme ai suoi due assistenti, WA Devane e Lumír Hanuš, scoprirono per la prima volta "Anandamide" nel 1992. L'anandamide (AEA) è un'ottima soluzione per molti dei nostri problemi fisici e mentali.

Cos'è il cannabidiolo (CBD)?

Il cannabidiolo (CBD) è il secondo composto attivo più abbondante noto come cannabinoidi che si trova nel sativa (marijuana o canapa). Il tetraidrocannabinolo (THC) è il cannabinoide più diffuso e anche il più psicoattivo presente nella pianta di cannabis. Il THC è associato all'ottenimento di una sensazione di "sballo".
Tuttavia, il CBD non è psicoattivo ed è derivato dalla pianta di canapa che contiene basse quantità di THC. Questa proprietà ha fatto guadagnare popolarità al CBD nel settore della salute e del benessere.
L'olio di cannabidiolo (CBD), d'altra parte, è derivato dalla pianta di cannabis aggiungendo il CBD estratto a olio vettore come l'olio di semi di canapa o l'olio di cocco.

Domande frequenti su anandamide e cannabidiolo

Cos'è l'anandamide?

L'anandamide, nota anche come N-arachidonoiletanolamina, è un neurotrasmettitore di acidi grassi derivato dal metabolismo non ossidativo dell'acido eicosatetraenoico, un acido grasso essenziale omega-6. Il nome è preso dalla parola sanscrita ananda, che significa "gioia, beatitudine, delizia" e ammide.

L'anandamide è un ormone?

La ricerca fornisce il primo collegamento tra l'ossitocina - soprannominata "l'ormone dell'amore" - e l'anandamide, che è stata chiamata la "molecola della beatitudine" per il suo ruolo nell'attivare i recettori dei cannabinoidi nelle cellule cerebrali per aumentare la motivazione e la felicità.

L'anandamide è eccitatoria o inibitoria?

In conclusione, i recettori cannabinoidi del tipo CB1 e il loro ligando endogene, l'anandamide, sono coinvolti nel controllo dell'eccitabilità neuronale, riducendo così la neurotrasmissione eccitatoria in un sito presinaptico, un meccanismo che potrebbe essere coinvolto nella prevenzione di un'eccitabilità eccessiva che porta a .

Quali sono i due endocannabinoidi più studiati che il corpo produce naturalmente?

I ricercatori ipotizzano che potrebbe esserci un terzo recettore dei cannabinoidi in attesa di essere scoperto. Gli endocannabinoidi sono le sostanze che il nostro corpo produce naturalmente per stimolare questi recettori. Le due più ben comprese di queste molecole sono chiamate anandamide e 2-arachidonoilglicerolo (2-AG).

Il corpo umano ha un sistema cannabinoide?

Il sistema endogeno dei cannabinoidi, chiamato per la pianta che ha portato alla sua scoperta, è uno dei più importanti sistemi fisiologici coinvolti nello stabilire e mantenere la salute umana. Gli endocannabinoidi ei loro recettori si trovano in tutto il corpo: nel cervello, negli organi, nei tessuti connettivi, nelle ghiandole e nelle cellule immunitarie.

Qual è stato il primo cannabinoide scoperto?

Nel 1992, il laboratorio di Mechoulam ha isolato il primo endocannabinoide: una molecola che alla fine è stata classificata come agonista parziale del recettore CB1. È stato identificato come arachidonoil etanolamide e denominato anandamide.

L'anandamide è un cioccolato?

Il THC, tuttavia, non si trova nel cioccolato. Invece, un'altra sostanza chimica, un neurotrasmettitore chiamato anandamide, è stata isolata nel cioccolato. È interessante notare che l'anandamide è prodotta naturalmente anche nel cervello.

Il cioccolato è un cannabinoide?

L'anandamide è chiamata endocannabinoide perché è prodotta dal nostro corpo e imita i cannabinoidi presenti nella pianta di marijuana. Pertanto, un ingrediente nel cioccolato e un ingrediente nella pianta di marijuana sono entrambi in grado di stimolare il sistema neurotrasmettitore della marijuana del nostro cervello.

Il cioccolato contiene teobromina?

La teobromina è il principale alcaloide presente nel cacao e nel cioccolato. Il cacao in polvere può variare nella quantità di teobromina, dal 2% di teobromina, fino a livelli superiori intorno al 10%. … Di solito ci sono concentrazioni più elevate nel cioccolato fondente che nel cioccolato al latte.

Quali sono i cannabinoidi più comuni?

I due cannabinoidi principali sono delta-9-tetraidrocannabinolo (THC) e cannabidiolo (CBD). Il più comunemente noto dei due è il delta-9-tetraidrocannabinolo (THC), che è la sostanza chimica responsabile degli effetti psicoattivi della cannabis.

Qual è la molecola della beatitudine?

L'anandamide è una sostanza chimica del cervello poco conosciuta che è stata chiamata la "molecola della beatitudine" per il ruolo che svolge nel produrre sentimenti di felicità. … Funziona legandosi agli stessi recettori nel cervello del principale composto psicoattivo della marijuana.

L'anandamide è un farmaco?

L'anandamide, un ligando endogeno per i recettori CB1 dei cannabinoidi cerebrali, produce molti effetti comportamentali simili a quelli del Δ9-tetraidrocannabinolo (THC), il principale ingrediente psicoattivo della marijuana.

Il corpo umano produce cannabinoidi?

Endocannabinoidi. Gli endocannabinoidi, chiamati anche cannabinoidi endogeni, sono molecole prodotte dal tuo corpo. Sono simili ai cannabinoidi, ma sono prodotti dal tuo corpo.

Il CBD aumenta la dopamina?

Il CBD stimola anche il recettore dell'adenosina per incoraggiare il rilascio di neurotrasmettitori di glutammato e dopamina. Attraverso la sua interazione con i recettori della dopamina, aiuta ad aumentare i livelli di dopamina e regolare la cognizione, la motivazione e i comportamenti di ricerca della ricompensa.

L'Indica aumenta la dopamina?

diminuisce il dolore acuto. aumenta l'appetito. aumenta la dopamina (un neurotrasmettitore che aiuta a controllare i centri di ricompensa e piacere del cervello) per l'uso notturno.

Che tipo di droga è il cioccolato?

Oltre allo zucchero, il cioccolato ha anche altri due farmaci neuroattivi, la caffeina e la teobromina. Il cioccolato non solo stimola i recettori degli oppiacei nel nostro cervello, ma provoca anche il rilascio di sostanze neurochimiche nei centri del piacere del cervello.

Cosa fa l'anandamide nel corpo?

I nostri corpi creano anandamide su richiesta, da utilizzare quando necessario per mantenere l'omeostasi. L'anandamide fa questo aiutando a regolare l'infiammazione e la segnalazione dei neuroni. Quando viene creato, si lega principalmente ai nostri recettori cannabinoidi CB1 e CB2, proprio come farebbe un cannabinoide come il THC in caso di ingestione.

Qual è il sistema dei recettori dei cannabinoidi?

I recettori dei cannabinoidi, situati in tutto il corpo, fanno parte del sistema endocannabinoide, che è coinvolto in una varietà di processi fisiologici tra cui appetito, sensazione di dolore, umore e memoria. I recettori dei cannabinoidi appartengono a una classe di recettori della membrana cellulare nella superfamiglia dei recettori accoppiati a proteine ​​G.

Quali sono i diversi gruppi funzionali presenti nell'anandamide?

I gruppi funzionali dell'anandamide comprendono ammidi, esteri ed eteri di acidi grassi polinsaturi a catena lunga e condividono strutturalmente farmacofori critici con D-9-tetraidrocannabinolo (THC).

Come aumentare i livelli di anandamide in modo naturale?

Mangia una dieta ricca di questi frutti e inibisci la tua produzione di FAAH che aumenta i tuoi livelli di anandamide! Il cioccolato è un altro alimento che può aiutare a potenziare l'anandamide. Contiene un composto noto come etilendiammina che inibisce la produzione di FAAH. Tieni a mente questi tre alimenti la prossima volta che vai al supermercato.

Il cioccolato contiene anandamide?

Il THC, tuttavia, non si trova nel cioccolato. Invece, un'altra sostanza chimica, un neurotrasmettitore chiamato anandamide, è stata isolata nel cioccolato. È interessante notare che l'anandamide è prodotta naturalmente anche nel cervello.

Il cioccolato è una droga?

Il cioccolato ha una quantità significativa di zucchero. Oltre allo zucchero, il cioccolato ha anche altri due farmaci neuroattivi, la caffeina e la teobromina. Il cioccolato non solo stimola i recettori degli oppiacei nel nostro cervello, ma provoca anche il rilascio di sostanze neurochimiche nei centri del piacere del cervello.

Qual è la droga nel cioccolato?

La teobromina è il principale alcaloide presente nel cacao e nel cioccolato.

Quale sostanza chimica è presente nel cioccolato?

La teobromina, precedentemente nota come xantheose, è un alcaloide amaro della pianta del cacao, con la formula chimica C7H8N4O2. Si trova nel cioccolato, così come in una serie di altri alimenti, comprese le foglie della pianta del tè e la noce di cola.

Il cioccolato aumenta la serotonina?

Tuttavia, poiché il cioccolato contiene triptofano, il conseguente aumento della serotonina può aiutare a spiegare perché ci si potrebbe sentire più felici, più calmi o meno ansiosi dopo aver mangiato un pezzo della loro torta al cioccolato (serotonina).

Di cosa è responsabile l'anandamide?

L'anandamide svolge un ruolo nella regolazione del comportamento alimentare e nella generazione neurale della motivazione e del piacere. L'anandamide iniettata direttamente nel nucleo accumbens della struttura cerebrale correlata alla ricompensa del proencefalo migliora le risposte piacevoli dei ratti a un gusto gratificante di saccarosio e migliora anche l'assunzione di cibo.

Il CBD è un antiossidante?

Il THC e il CBD sono potenti antiossidanti, più potenti della vitamina C e E. In effetti, il brevetto del governo degli Stati Uniti 1999/008769 è specifico per le proprietà neuroprotettrici e antiossidanti dei cannabinoidi.

Cosa fa l'enzima FAAH?

L'ammide idrolasi degli acidi grassi (FAAH) è un enzima di membrana integrale dei mammiferi che degrada la famiglia degli ammidi degli acidi grassi dei lipidi di segnalazione endogeni, che include il cannabinoide endogeno anandamide e la sostanza che induce il sonno oleamide.

In che modo il CBD influisce sull'anandamide?

Studi biochimici indicano che il cannabidiolo può potenziare indirettamente la segnalazione endogena dell'anandamide, inibendo la degradazione intracellulare dell'anandamide catalizzata dall'enzima acido grasso ammide idrolasi (FAAH).

Cosa significa cannabinoide?

La parola cannabinoide si riferisce a ogni sostanza chimica, indipendentemente dalla struttura o dall'origine, che si unisce ai recettori cannabinoidi del corpo e del cervello e che ha effetti simili a quelli prodotti dalla pianta di Cannabis Sativa. … I due cannabinoidi principali sono delta-9-tetraidrocannabinolo (THC) e cannabidiolo (CBD).

Cos'è il sistema endocannabinoide e cosa fa?

Il corpo umano contiene un sistema specializzato chiamato sistema endocannabinoide (ECS), che è coinvolto nella regolazione di una varietà di funzioni tra cui sonno, appetito, dolore e risposta del sistema immunitario.

Il corpo ha i recettori dei cannabinoidi?

I recettori dei cannabinoidi, situati in tutto il corpo, fanno parte del sistema endocannabinoide, che è coinvolto in una varietà di processi fisiologici tra cui appetito, sensazione di dolore, umore e memoria. … Nel 2007, è stato descritto il legame di diversi cannabinoidi al recettore GPR55 accoppiato a proteine ​​G nel cervello.

Il CBD aumenta l'anandamide?

In termini di effetti dipendenti dal recettore dei cannabinoidi del CBD sulla regolazione della paura appresa sopra descritti, il CBD aumenta i livelli di anandamide inibendone la ricaptazione e la degradazione mediata dal trasportatore da parte della FAAH.

Quale cannabinoide viene utilizzato per l'ansia?

Con una dose inferiore di THC e una dose moderata di CBD, il profilo dei cannabinoidi di Harlequin è adatto per i combattenti dell'ansia che non si preoccupano della dolce euforia. Il suo terpene più abbondante è il mircene, che si ritiene abbia un effetto rilassante ed è stato utilizzato nel corso della storia come aiuto per dormire.

Il CBD aiuta l'ansia?

Il CBD è comunemente usato per affrontare l'ansia e, per i pazienti che soffrono della sofferenza dell'insonnia, gli studi suggeriscono che il CBD può aiutare sia ad addormentarsi che a rimanere addormentati. Il CBD può offrire un'opzione per il trattamento di diversi tipi di dolore cronico.

L'alcol aiuta l'ansia?

L'alcol è un sedativo e un depressivo che colpisce il sistema nervoso centrale. All'inizio, bere può ridurre le paure e distogliere la mente dai guai. Può aiutarti a sentirti meno timido, darti una spinta di umore e farti sentire generalmente rilassato.

Come mi viene diagnosticata l'ansia?

Per diagnosticare un disturbo d'ansia, un medico esegue un esame fisico, chiede informazioni sui sintomi e consiglia un esame del sangue, che aiuta il medico a determinare se un'altra condizione, come l'ipotiroidismo, potrebbe causare i sintomi. Il medico può anche chiedere informazioni su eventuali farmaci che stai assumendo.

Quali farmaci non dovrebbero essere presi con il CBD?

  • Antidepressivi (come fluoxetina o Prozac)
  • Farmaci che possono causare sonnolenza (antipsicotici, benzodiazepine)
  • Antibiotici macrolidi (eritromicina, claritromicina)
  • Farmaci per il cuore (alcuni bloccanti dei canali del calcio)

Il CBD rilascia dopamina?

Il CBD stimola anche il recettore dell'adenosina per incoraggiare il rilascio di neurotrasmettitori di glutammato e dopamina. Attraverso la sua interazione con i recettori della dopamina, aiuta ad aumentare i livelli di dopamina e regolare la cognizione, la motivazione e i comportamenti di ricerca della ricompensa.

Come si sente la dopamina bassa?

Alcuni segni e sintomi di condizioni correlate a una carenza di dopamina includono: crampi muscolari, spasmi o tremori. dolori e dolori. rigidità nei muscoli.

La caffeina aumenta i livelli di dopamina?

La caffeina, la sostanza psicoattiva più consumata al mondo, viene utilizzata per promuovere la veglia e migliorare la vigilanza. Come altri farmaci che promuovono la veglia (stimolanti e modafinil), la caffeina migliora la segnalazione della dopamina (DA) nel cervello, cosa che fa prevalentemente antagonizzando i recettori A2A dell'adenosina (A2AR).

Qual è il modo più veloce per aumentare la dopamina?

  • Mangia molte proteine
  • Mangia meno grassi saturi
  • Consuma probiotici
  • Mangia i fagioli di velluto
  • Esercizio spesso
  • Dormire a sufficienza
  • Ascoltare musica
  • Meditare
  • Ottieni abbastanza luce solare
  • Considera gli integratori

Il CBD aiuta l'ansia?

Il CBD è comunemente usato per affrontare l'ansia e, per i pazienti che soffrono della sofferenza dell'insonnia, gli studi suggeriscono che il CBD può aiutare sia ad addormentarsi che a rimanere addormentati. Il CBD può offrire un'opzione per il trattamento di diversi tipi di dolore cronico.

Il CBD aumenta la serotonina?

Il CBD non aumenta necessariamente i livelli di serotonina, ma può influenzare il modo in cui i recettori chimici del tuo cervello rispondono alla serotonina che è già nel tuo sistema. Uno studio su animali del 2014 ha scoperto che l'effetto del CBD su questi recettori nel cervello ha prodotto effetti sia antidepressivi che anti-ansia.

Il CBD può aiutare il tuo cervello?

I ricercatori ritengono che la capacità del CBD di agire sul sistema endocannabinoide e su altri sistemi di segnalazione cerebrale possa fornire benefici a chi ha disturbi neurologici. In effetti, uno degli usi più studiati del CBD è nel trattamento di disturbi neurologici come l'epilessia e la sclerosi multipla.

Come posso aumentare i livelli di serotonina?

  • Cibo
  • Esercitare
  • Luce luminosa
  • Supplementi
  • Massaggio
  • Induzione dell'umore

Qual è il miglior olio di CBD da acquistare per dimagrire?

L'anandamide è un mediatore lipidico che agisce come un ligando endogeno dei recettori CB1. Questi recettori sono anche il principale bersaglio molecolare responsabile degli effetti farmacologici del Δ9-tetraidrocannabinolo, l'ingrediente psicoattivo della Cannabis sativa.

Come si prepara l'anandamide?

È sintetizzato dalla N-arachidonoil fosfatidiletanolamina attraverso molteplici percorsi. Viene degradato principalmente dall'enzima acido grasso ammide idrolasi (FAAH), che converte l'anandamide in etanolamina e acido arachidonico.

Il corpo umano produce CBD?

Quello che potresti non capire, tuttavia, è che questo deriva dal fatto che il corpo umano produce effettivamente i propri cannabinoidi endogeni: equivalenti naturali dei composti presenti nella pianta di cannabis, come il THC (tetraidrocannabinolo) e il CBD (cannabidiolo).

Il CBD è davvero così eccezionale?

Non ci sono prove, ad esempio, che il CBD cura il cancro. Esistono prove moderate che il CBD può migliorare i disturbi del sonno, il dolore da fibromialgia, la spasticità muscolare correlata alla sclerosi multipla e l'ansia. "Il massimo beneficio che ho visto come medico è nel trattamento dei disturbi del sonno, dell'ansia e del dolore", afferma il dott. Levy.

I prodotti CBD sono sicuri?

L'uso del CBD comporta anche alcuni rischi. Sebbene sia spesso ben tollerato, il CBD può causare effetti collaterali, come secchezza delle fauci, diarrea, riduzione dell'appetito, sonnolenza e affaticamento. Il CBD può anche interagire con altri farmaci che stai assumendo, come i fluidificanti del sangue.

Cosa fa il CBD al cervello?

Queste qualità sono legate alla capacità del CBD di agire sui recettori cerebrali per la serotonina, un neurotrasmettitore che regola l'umore e il comportamento sociale. Riepilogo È stato dimostrato che l'uso del CBD riduce l'ansia e la depressione in studi sia sull'uomo che sugli animali.

Quanto velocemente il CBD lascia il sistema?

Il CBD in genere rimane nel tuo sistema da 2 a 5 giorni, ma tale intervallo non si applica a tutti. Per alcuni, il CBD può rimanere nel loro sistema per settimane.

Dove si trova l'anandamide?

L'anandamide è sintetizzata enzimaticamente nelle aree del cervello che sono importanti per la memoria, i processi mentali e il controllo del movimento. La ricerca suggerisce che l'anandamide svolge un ruolo nella creazione e nella rottura delle connessioni a breve termine tra le cellule nervose, e questo è correlato all'apprendimento e alla memoria.

L'anandamide è un cannabinoide?

Chiamata anche N-arachidonoiletanolamina (AEA), l'anandamide interagisce con i recettori CB del corpo in modo simile ai cannabinoidi come il THC. È un neurotrasmettitore e un agente legante del recettore dei cannabinoidi che funziona come un messaggero di segnale per i recettori CB situati nel corpo.

Come funziona l'anandamide (AEA)

L'anandamide (AEA) deriva dal metabolismo non ossidativo dell'acido eicosatetraenoico. L'anandamide (AEA) è un mediatore lipidico e funziona come un ligando endogeno dei recettori CB1 e ne modula i circuiti di ricompensa. È un importante neurotrasmettitore nel sistema endocannabinoide, dal nome della cannabis. Aiuta a regolare il flusso dei sistemi neurochimici per mantenere il corpo e la mente funzionanti senza intoppi. Si è riscontrato che la struttura dell'Anandamide è simile al tetraidrocannabinolo (THC), il principale componente psicotico della cannabis. Così l'Anandamide cambia l'umore simulando quello che comunemente è noto come cannabis alta.

È prodotto naturalmente nel nostro corpo secondo le istruzioni del cervello da una reazione di condensazione nei neuroni. La reazione di condensazione controllata dallo ione calcio e dall'adenosina monofosfato ciclico avviene tra acido arachidonico ed etanolamina.

L'anandamide aumenta la felicità interagendo con i recettori dei cannabinoidi nel sistema nervoso e periferico, CB1 e CB2. I recettori CB1 prendono di mira l'attività motoria (movimento) e la coordinazione, il pensiero, l'appetito, la memoria a breve termine, la percezione del dolore e l'immunità. Allo stesso tempo, i recettori CB2 prendono di mira organi principali come fegato, intestino, reni, pancreas, tessuti adiposi, muscolo scheletrico, ossa, occhi, tumori, sistema riproduttivo, sistema immunitario, vie respiratorie, pelle, sistema nervoso centrale e sistema cardiovascolare .

Nel nostro corpo, la N-arachidonoiletanolammina si scompone nell'enzima dell'ammide idrolasi degli acidi grassi (FAAH) e produce acido arachidonico ed etanolamina. Se l'azione di FAAH'sFAAH può essere rallentata, possiamo raccogliere i benefici di Anandamide'sAnandamide per un periodo più lungo.

Anandamide (AEA)
Anandamide (AEA)

Come funziona il cannabidiolo (CBD)?

I nostri corpi contengono un sistema specializzato chiamato sistema endocannabinoide responsabile dei cambiamenti fisiologici. Il corpo produce endocannabinoidi da solo. Gli endocannabinoidi sono neurotrasmettitori che si legano ai recettori dei cannabinoidi.

Ci sono due recettori dei cannabinoidi; Recettori CB1 e CB2. I recettori CB1 si trovano in tutto il corpo e in particolare nel cervello. Controllano il tuo umore, emozione, movimento, appetito, memoria e pensiero.

I recettori CB 2 invece si trovano nel sistema immunitario e influenzano l'infiammazione e il dolore.

Mentre il THC si lega fortemente ai recettori CB1, il CBD non si lega fortemente ai recettori ma stimola invece il corpo a produrre più endocannabinoidi. Il CBD, tuttavia, può legare o attivare altri recettori come il recettore della serotonina, i recettori vanilloidi e PPAR [recettori attivati ​​dal proliferatore del perossisoma]. Il CBD agisce anche come antagonista dei recettori orfani GPR55.

Il CBD si lega al recettore della serotonina che è implicato nell'ansia, nel sonno, nella percezione del dolore, nell'appetito, nella nausea e nel vomito.

Il CBD si lega anche al recettore vanilloide che è noto per mediare il dolore, l'infiammazione e la temperatura corporea.

Il CBD, tuttavia, agisce come un antagonista del recettore GPR55 che di solito è espresso in vari tipi di cancro.

Il cannabidiolo agisce anche come agente antinfiammatorio. Combatte o allevia l'infiammazione.

Il cannabidiolo possiede anche proprietà antiossidanti che gli consentono di eliminare i radicali liberi che di solito sono associati a disturbi degenerativi.

Anandamide (AEA) benefici

L'anandamide (AEA) simula gli effetti della cannabis sul nostro sistema, senza i suoi effetti negativi. L'anandamide ci aiuta stimolando la nostra funzione cerebrale nei seguenti modi:

Anandamide (AEA)

① Migliorare la capacità e la memoria del cervello

Migliorare la capacità della memoria di lavoro è fondamentale Anandamide (AEA) benefici. Ti aiuta anche a diventare più creativo elaborando le informazioni in nuove idee. Uno studio sui topi ha mostrato un miglioramento significativo della funzione cerebrale. Quindi, se vuoi migliorare le tue capacità analitiche, capacità creative o fare bene nei tuoi studi, Anandamide è la soluzione perfetta.

② Agisce come un regolatore dell'appetito

Se vuoi seguire una dieta rigorosa, il controllo dell'appetito è un must. Uno dei vantaggi dell'anandamide è che può aiutarti a controllare i cicli di appetito e sazietà. Puoi facilmente controllare i morsi della fame o il desiderio di spazzatura con l'aiuto di Anandamide. In questo modo, puoi raggiungere i tuoi obiettivi di perdita di peso o obiettivi di recupero della forma. Al giorno d'oggi rimanere sani e in forma dipende in gran parte dalle nostre abitudini alimentari e gli integratori di anandamide possono aiutarci. Ma i piani di perdita di peso con anandamide dovrebbero essere integrati con piani dietetici adeguati. Una grave mancanza di cibo può portare a un'improvvisa perdita di peso corporeo e, quindi, a problemi metabolici. Inoltre, nel caso delle madri che allattano, il consumo di anandamide deve essere evitato. (5)(2015). Cannabidiolo (CBD) e suoi analoghi: una rassegna dei loro effetti sull'infiammazione.

③ Neurogenesi

Un modo per aumentare la capacità di funzionamento del cervello è avere nuovi neuroni o cellule cerebrali attraverso la neurogenesi. Questo è vero, soprattutto hai quasi 40 anni o hai superato l'età. L'anandamide (AEA) aiuta nella neurogenesi.

Inoltre, livelli più elevati di anandamide nel corpo umano eliminano i rischi di malattie neurodegenerative come la malattia di Perkinson, ecc. Alla vecchiaia, l'anandamide aiuta nel recupero da problemi legati alla neurodegenerazione come perdita di memoria, depressione, paura, mancanza di controllo il corpo, ecc. L'anandamide (AEA) aiuta gli anziani a godersi la vita in pensione senza preoccuparsi dei loro problemi di salute.

Anandamide (AEA)

④ Controllo dei desideri sessuali

I benefici dell'anandamide (AEA) controllano il tuo desiderio sessuale in due modi. A dosaggio lieve, aumenta i desideri sessuali. Ma con la forte dose di Anandamide (AEA) si riduce la voglia sessuale. L'anandamide (AEA) migliora il tuo umore e allevia lo stress che dà origine all'impulso sessuale. Ma una dose più alta ti rende sessualmente soddisfatto e non trovi bisogno di attività sessuale.

Anandamide (AEA)

⑤ Proprietà anti-cancro

L'anandamide (AEA) ha proprietà cancerogene per la formica attraverso effetti psicotropi. L'anandamide (AEA) combatte la crescita dei tessuti cancerosi. È particolarmente utile nel cancro al seno. Gli esperimenti stanno dimostrando che può essere un buon sostituto per i farmaci convenzionali contro il cancro. Inoltre, è privo di effetti collaterali rispetto agli effetti che cambiano la vita dei farmaci antitumorali convenzionali. Pertanto, a breve, un'accettazione su larga scala dell'Anandamide (AEA) potrebbe alleviare il dolore che i malati di cancro subiscono durante il trattamento.

Proprietà antiemetiche

Nausea e vomito possono essere controllati anche con Anandamide (AEA). Funziona con la serotonina per controllare la nausea. Ciò rende l'anandamide (AEA) una soluzione antiemetica durante la chemioterapia su pazienti oncologici. Questo può essere utile anche per le madri incinte. Ma nel caso di madri incinte, l'anandamide (AEA) dovrebbe essere eseguita solo se raccomandata dal suo medico.

⑦ Proprietà antidolorifiche

Legandosi con CB1, l'anandamide (AEA) blocca la trasmissione dei segnali del dolore. In questo modo, l'anandamide (AEA) può essere utilizzata per alleviare il dolore cronico in pazienti che soffrono di condizioni mediche come la gotta, l'artrite o la sciatica. In età avanzata, il dolore è un compagno costante. L'anandamide (AEA) è un rimedio provato per l'emicrania e altri forti mal di testa. Il consumo di integratori di anandamide (AEA) in età avanzata può aiutarli a vincere il dolore e migliorerà anche la loro qualità di vita.

Anandamide (AEA)

⑧ Regolatore dell'umore

Il sistema endocannabinoide controlla il nostro umore. L'anandamide (AEA) controlla i nostri stati mentali negativi come paura, ansia e aumenta la felicità. In questo modo, l'anandamide (AEA) può funzionare come un miglioramento dell'umore, migliorare la salute mentale e migliorare il tuo essere interiore. Poiché gli integratori di anandamide (AEA) non creano dipendenza, è altamente raccomandato, soprattutto per la popolazione in età lavorativa, che ha bisogno di continuare a lavorare con alta produttività in un ambiente molto impegnativo e stressante.

Anandamide (AEA)

Per combattere la depressione

Anche l'anandamide (AEA) può combattere Depressione. Uno studio sui topi ha recentemente dimostrato le sue proprietà antidepressive. La depressione e i problemi correlati stanno mettendo a dura prova la nostra salute fisica e mentale ... anche nella nostra società. La dipendenza da nicotina, alcol e droghe è spesso collegata alla depressione. Condizioni ancora più gravi possono portare le persone a togliersi la vita. La depressione può essere una forza negativa debilitante che può persino portare le persone alla morte. L'anandamide (AEA) può essere un'ottima soluzione a questo problema.

⑩ Combatte l'infiammazione e l'edema

L'anandamide (AEA) riduce il gonfiore cellulare e l'edema. In questo modo è utile anche come soluzione antinfiammatoria.

Altri benefici

L'anandamide (AEA) può svolgere un ruolo benefico nell'ovulazione e nell'impianto. Gli studi dimostrano che alti livelli di anandamide (AEA) assicurano il successo dell'ovulazione.

Più del 60% delle persone svilupperà ipertensione o malattie renali croniche. L'anandamide (AEA) può modulare le funzioni renali che causano la malattia. L'anandamide (AEA) ha mostrato buoni risultati nella risoluzione dei problemi causati dalla pressione sanguigna elevata.

Fonti naturali di anandamide (AEA)

i. tartufi neri (funghi neri)

Il tartufo nero contiene anandamide naturale.

ii. tè ed erbe aromatiche

Cannabis, chiodi di garofano, cannella, pepe nero, origano, ecc. Migliorano i livelli di anandamide nel nostro corpo. Il tè è un'ottima fonte di anandamide (AEA).

iii. cioccolato

Il cioccolato fondente è una delle migliori fonti di anandamide. Il cacao in polvere è costituito da oleoletanolammina e linoleoiletanolammina. Minore è la degradazione degli endocannabinoidi e quindi mantenere i livelli di anandamide nel nostro corpo. Inoltre, il cioccolato contiene teobromina, che aiuta la produzione di anandamide.

iv. acidi grassi essenziali

Le uova, i semi di Chia, i semi di lino, le sardine, i semi di canapa sono ottime fonti di acidi grassi che potenziano gli endocannabinoidi. A sua volta, questo migliora il livello di Omega 3 e Omega 6 nel nostro corpo, migliora l'attività degli endocannabinoidi.

Integratori di anandamide (AEA) e altri modi per migliorare i livelli di anandamide

CBD (cannabidiolo)

Uno dei modi migliori per stimolare il sistema endocannabinoide è il consumo di CBD. Il CBD è la principale fonte di marijuana medica. Il CBD inibisce la FAAH e quindi migliora i livelli di anandamide nel nostro corpo.

Esercitare

L'esercizio porta in noi un fattore di benessere. L'esercizio migliora i livelli di anandamide nel corpo e quindi aumenta la tua tendenza a fare esercizio più duro. Gli esperimenti dimostrano che dopo l'esercizio diventano calmi e immuni al dolore. Ciò è dovuto all'attivazione di CB1 e CB2 da parte di Anandamide. Si vede che 2 minuti di corsa intensa o di aerobica aumentano significativamente i livelli di anandamide nel nostro corpo. Si è anche visto che i pazienti con emicrania che intraprendono l'aerobica tendono a riprendersi dallo stesso. È principalmente a causa degli alti livelli di anandamide prodotti nel loro corpo a causa dell'esercizio pesante.

Riduzione dello stress

Le persone che possono controllare lo stress hanno un livello più alto di anandamide in loro. Lo stress diminuisce l'effetto dei recettori CB1 e quindi riduce i livelli di anandamide e, a sua volta, mostra una ridotta funzione dei cannabinoidi. Evita quindi situazioni stressanti per migliorare il benessere generale. Una di queste soluzioni è la meditazione, che migliora sia i livelli di anandamide che di dopamina nel nostro corpo. Mediatbodies porta a livelli più elevati di ossitocina che aumenta ulteriormente i livelli di anandamide nel nostro corpo. È come un buon ciclo di benessere. L'anandamide ti aiuta a calmarti e meditare; la meditazione migliora ulteriormente i tuoi livelli di anandamide e ti aiuta a ottenere sollievo dallo stress.

Dosaggio di anandamide (AEA)

Come altri endocannabinoidi, il basso dosaggio esterno di Anandamide fa bene. Dosi elevate sono dannose per il nostro corpo. 1.0 mg / kg. (per Kg di peso corporeo) è un valore appropriatodosaggio di Anandamide (AEA). Ma se riscontri problemi, devi consultare immediatamente un medico. Nelle madri incinte e nelle madri che allattano devono consultare il proprio medico prima dell'uso dell'anandamide (AEA).

Effetti collaterali di anandamide (AEA)

L'anandamide ha un'elevata tolleranza e bassi effetti collaterali. Potrebbero verificarsi difficoltà temporanee come perdita di peso, vertigini o vomito. In alcuni casi, la somministrazione di anandamide (AEA) durante l'allattamento (studiata su topi adulti) porta ad aumento di peso, accumulo di grasso corporeo e persino resistenza all'insulina. Ciò accade a causa dell'aumento dell'appetito che porta a un elevato consumo di cibo.

Acquisto di integratori di anandamide (AEA)

Possiamo facilmente capire per vivere una vita sana L'anandamide (AEA) è essenziale. Aiuta nella prevenzione e nella lotta contro diversi disturbi. Per evitare la carenza di anandamide (AEA), è consigliabile consumare integratori nel dosaggio prescritto. Generalmente, l'anandamide (AEA) è disponibile in olio (70% e 90%) e in polvere (50%). La Cina è diventata il principale produttore di Integratori di anandamide (AEA).

Usi del cannabidiolo (CBD)

I seguenti sono gli usi del cannabidiolo;

● Trattamento del disturbo convulsivo (epilessia)

Il cannabidiolo è usato per trattare le convulsioni. Il CBD può influire sui canali del sodio delle cellule nervose. Una cosa eccezionale nell'epilessia è il movimento anormale del sodio dentro e fuori le cellule. Questo fa sì che il cervello si accenda insolitamente portando a convulsioni. È stato scoperto che il CBD riduce questo flusso insolito di sodio, quindi minimizza le convulsioni.

Alcuni prodotti CBD, tra cui Epidiolex, sono stati approvati per il trattamento di convulsioni causate dalla sindrome di Lennox-Gastaut, dalla sindrome di Dravet o dal complesso della sclerosi tuberosa. Questo farmaco su prescrizione viene anche utilizzato insieme ad altri farmaci antiepilettici per trattare le convulsioni in persone affette da sindrome di Sturge-Weber, sindrome da epilessia correlata a infezioni febbrili e alcune malattie genetiche che causano encefalopatia epilettica.

In uno studio del 2016 che ha coinvolto 214 persone affette da epilessia, il CBD è stato somministrato da 2 a 5 mg al giorno per 12 settimane in aggiunta al farmaco esistente per l'epilessia. È stato riscontrato che i partecipanti avevano meno crisi epilettiche al mese.

● Può essere usato per curare il cancro

L'olio di cannabidiolo può essere utilizzato per ridurre i sintomi associati al cancro e gli effetti collaterali del trattamento del cancro come dolore, nausea e vomito.

In uno studio su 16 pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia, il CBD usato insieme al THC ha dimostrato di ridurre gli effetti collaterali legati alla chemioterapia come nausea e vomito.

Un altro studio ha dimostrato che il CBD ha efficacemente inibito la proliferazione del cancro al seno nei topi.

● Mostra proprietà neuroprotettive

La capacità del CBD di influenzare il sistema endocannabinoide e altri sistemi di segnalazione cerebrale lo rende utile per le persone con disturbi neurologici. L'olio di CBD può anche ridurre l'infiammazione associata ai disturbi neurodegenerativi.

La maggior parte degli studi si è concentrata sull'uso del CBD nel trattamento di disturbi neurologici come l'epilessia e la sclerosi multipla. La ricerca suggerisce il suo potenziale utilizzo nel trattamento di altri disturbi come il morbo di Alzheimer e il morbo di Parkinson.

In uno studio a lungo termine su topi predisposti al morbo di Alzheimer, è stato scoperto che il CBD previene il declino cognitivo.

● Trattamento del diabete di tipo 1

Il diabete di tipo 1 è una forma di diabete che si verifica quando il sistema immunitario attacca le cellule del pancreas, provocando un'infiammazione.

È stato scoperto che il CBD possiede proprietà antinfiammatorie, può quindi alleviare l'infiammazione o addirittura ritardare l'insorgenza del diabete di tipo 1.

In uno studio sui ratti con diabete, è stato scoperto che il CBD protegge i neuroni prevenendo il declino cognitivo e riducendo l'infiammazione dei nervi.

Benefici del cannabidiolo (CBD)

Il cannabidiolo ha una vasta gamma di benefici terapeutici.
Di seguito sono riportati alcuni dei benefici del cannabidiolo;

● Può ridurre l'ansia e la depressione

Il cannabidiolo (CBD) può aiutare a ridurre l'ansia e alcuni comportamenti correlati all'ansia associati a condizioni come disturbo d'ansia generale, disturbo di panico, disturbo d'ansia sociale e disturbo da stress post-traumatico (PTSD).

In uno studio sui topi, è stato riscontrato che il cannabidiolo mostra effetti sia anti-ansia che antidepressivi.

● Può alleviare il dolore

Il CBD fornisce un sollievo dal dolore più naturale rispetto ai farmaci convenzionali.

I nostri corpi contengono un sistema endocannabinoide specializzato responsabile della regolazione del sonno, del dolore, dell'infiammazione e della risposta del sistema immunitario. Il corpo produce quindi endocannabinoidi, i neurotrasmettitori che si legano ai recettori dei cannabinoidi nel sistema nervoso.

È stato dimostrato che il CBD ha un impatto sul sistema endocannabinoide riducendo così il dolore e l'infiammazione.

In combinazione con il THC, l'olio di CBD può essere utilizzato per trattare il dolore correlato a varie condizioni come la sclerosi multipla, l'artrite, il dolore del nervo sciatico e le lesioni del midollo spinale.

In uno studio su persone che soffrono di artrite reumatoide, il CBD usato insieme al THC ha dimostrato di alleviare significativamente il dolore durante il movimento ea riposo, oltre a migliorare la qualità del sonno nei pazienti.

● Può ridurre l'acne

L'acne è una condizione della pelle che colpisce molte persone. Può essere dovuto a fattori genetici, infiammazione e sovrapproduzione di sebo (una sostanza oleosa prodotta dalle ghiandole sebacee della pelle).

La ricerca mostra che il CBD può aiutare a ridurre l'acne agendo come agente antinfiammatorio e riducendo la produzione di sebo.

Ad esempio, uno studio sull'uomo ha scoperto che l'olio di CBD era in grado di prevenire la sovrapproduzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee, quindi un trattamento efficace dell'acne.

● Può aiutare a smettere di fumare e a smettere di drogarsi

Il CBD sotto forma di inalatore può aiutare i fumatori a utilizzare meno sigarette e ridurre la loro dipendenza dalla nicotina. Questo gioca un ruolo nell'aiutare a smettere di fumare.

In uno studio del 2018 il CBD è stato notato per aiutare a ridurre il desiderio di tabacco dopo il ritiro. Si è scoperto che aiuta a essere rilassati.

Il cannabidiolo (CBD) può offrire altri vantaggi tra cui;

  • Può aiutare le persone con insonnia a ottenere un sonno di qualità e ininterrotto
  • Può alleviare il mal di testa o l'emicrania,
  • Può anche aiutare a ridurre la nausea,
  • Può aiutare ad alleviare le allergie o persino l'asma
  • Può essere utilizzato nel trattamento delle malattie polmonari.

Dosaggio di cannabidiolo (CBD)

Il dosaggio dell'olio di cannabidiolo dipende dalla forma di somministrazione, dallo scopo previsto, dall'età e da altre condizioni sottostanti. Se hai intenzione di utilizzare l'olio di cannabidiolo dovresti consultare il tuo medico su come prendere l'olio di CBD prima di acquistarlo per una consulenza professionale sull'uso e sul dosaggio corretti. Come prendere l'olio di CBD dipenderà dalla forma di somministrazione incluso;

  • compresse e capsule vengono assunte per via orale o sublinguale
  • L'olio di CBD viene assunto per via orale
  • Olio di CBD per l'applicazione sulla pelle
  • Spray nasali per inalazione

Poiché il cannabidiolo è relativamente nuovo, non esiste un dosaggio standard per i vari usi. Tuttavia, la FDA ha approvato l'uso di Epidiolex, che è uno dei prodotti derivati ​​dalla cannabis. È approvato per il trattamento dell'epilessia grave causata dalla sindrome di Dravet o dalla sindrome di Lennox-Gastaut.

Il dosaggio raccomandato per Epidiolex è il seguente:

  • Il dosaggio iniziale è di 2.5 mg / kg di peso corporeo due volte al giorno, per un dosaggio totale di 5 mg / kg ogni giorno.
  • Dopo 1 settimana, la dose può essere aumentata a 5 mg / kg due volte al giorno, per un totale di 10 mg / kg al giorno.

Sebbene siano previsti molti benefici dell'olio di CBD, si possono anche sperimentare alcuni effetti collaterali del cannabidiolo tra cui nausea, affaticamento, diarrea, perdita di appetito e irritabilità.

Cannabidiolo (CBD) in vendita (Acquista cannabidiolo (CBD) sfuso)

L'olio di cannabidiolo in vendita è prontamente disponibile online. Tuttavia, se si considera il cannabidiolo, acquistarlo da una fonte attendibile approvata per la vendita di olio di cannabidiolo per ottenere il miglior olio di CBD.

Puoi controllare le recensioni dei clienti sulla maggior parte dei siti Web per scoprire il fornitore di prodotti CBD di fiducia che offre il miglior olio di CBD.

Acquista sempre cannabidiolo (CBD) sfuso per godere di prezzi scontati.

Segui le istruzioni su come prendere l'olio di CBD con attenzione per evitare di sperimentare i possibili effetti negativi dell'olio di CBD.

Dove acquistare polvere di anandamide (AEA) sfuso

Cofttek   PRODOTTI

Fondata nel 2008, Cofttek è un'azienda di integratori alimentari ad alta tecnologia della città di Luohe, provincia di Henan, Cina.

Pacchetto: 25 kg / tamburo

Spero che sia di aiuto!! Allora cosa aspetti? Porta Anandamide a casa e rendi la vita più facile!

Articolo di : Dr. Zeng

Articolo da:

Dr. Zeng

Co-fondatore, leadership amministrativa principale dell'azienda; PhD conseguito presso l'Università di Fudan in chimica organica. Più di nove anni di esperienza nella chimica organica e nella sintesi del drug design; quasi 10 articoli di ricerca pubblicati su riviste autorevoli, con più di cinque brevetti cinesi.

Referenze

(1) .Mallet PE, Beninger RJ (1996). "L'agonista del recettore dei cannabinoidi endogeno anandamide altera la memoria nei ratti". Farmacologia comportamentale. 7 (3): 276–284

(2) .Mechoulam R, Fride E (1995). "La strada sterrata per i ligandi cannabinoidi cerebrali endogeni, le anandamidi". In Pertwee RG (a cura di). Recettori cannabinoidi. Boston: Academic Press. pagg. 233–

(3) .Rapino, C .; Battista, N .; Bari, M .; Maccarrone, M. (2014). "Endocannabinoidi come biomarcatori della riproduzione umana". Aggiornamento sulla riproduzione umana. 20 (4): 501–516.

(4).(2015). Cannabidiolo (CBD) e suoi analoghi: una rassegna dei loro effetti sull'infiammazione. Chimica bioorganica e medicinale, 23 (7), 1377-1385.

(5) Corroon, J., & Phillips, JA (2018). Uno studio trasversale sugli utenti di cannabidiolo. Cannabis and cannabinoid research, 3 (1), 152–161.

(6).Centro nazionale per le informazioni sulla biotecnologia (2020). Riepilogo composto di PubChem per CID 644019, cannabidiolo. Estratto il 27 ottobre 2020 da .

(7) .R de Mello Schier, A., P de Oliveira Ribeiro, N., S Coutinho, D., Machado, S., Arias-Carrión, O., A Crippa, J., ... & C Silva, A . (2014). Effetti antidepressivi e ansiolitici del cannabidiolo: un composto chimico della Cannabis sativa. Obiettivi farmacologici per disturbi neurologici e del sistema nervoso centrale (precedentemente target farmacologici attuali-SNC e disturbi neurologici), 13 (6), 953-960.

(8) .Benedizione, EM, Steenkamp, ​​MM, Manzanares, J., & Marmar, CR (2015). Cannabidiolo come potenziale trattamento per i disturbi d'ansia. Neurotherapeutics: il giornale della American Society for Experimental NeuroTherapeutics12(4), 825-836.

(9).Anandamide (AEA) (94421-68-8)

(10).Viaggio per esplorare egt.

(11).Oleoylethanolamide (oea): la bacchetta magica della tua vita

(12).Tutto quello che devi sapere sulla nicotinamide riboside cloruro.

(13).Integratori di magnesio l-treonato: benefici, dosaggio ed effetti collaterali.

(14).Palmitoiletanolamide (pisello): benefici, dosaggio, usi, integratore.

(15).I 6 principali benefici per la salute degli integratori di resveratrolo.

(16).I 5 principali vantaggi dell'assunzione di fosfatidilserina (ps).

(17).I 5 principali vantaggi dell'assunzione di pirrolochinolina chinone (pqq).

(18).Il miglior integratore nootropico di alfa gpc.

(19).Il miglior integratore antietà di nicotinamide mononucleotide (nmn).